IKEA AT HOME:
A SCUOLA DI SOSTENIBILITÀ


La sostenibilità è un valore da trasmettere ai ragazzi fin da piccoli, se vogliamo credere in un futuro migliore per il nostro pianeta. È quello che pensa IKEA, che da sei edizioni affida ad Olojin la progettazione e la realizzazione di At home – la casa sostenibile, un progetto didattico dedicato alle scuole primarie e secondarie di primo grado.












Brief

La multinazionale svedese dell’arredamento ci ha chiesto di studiare e realizzare un progetto che unisse didattica e gioco, per coinvolgere insegnanti e ragazzi e trasmettere loro il valore della sostenibilità. La sfida? Parlare di IKEA senza riferimenti commerciali di alcun tipo, trattandosi di un’operazione no profit e dedicata al pubblico delle scuole. Inoltre, era necessario permettere ai minori di accedere alla piattaforma web facendo in modo che il loro accesso fosse necessariamente mediato dall’insegnante.

Soluzione

Sul sito di At home abbiamo creato un doppio accesso: la registrazione forniva all’insegnante, unico responsabile, le credenziali principali, con le quali creare delle password di secondo livello, valide soltanto per una parte del sito, da fornire ai propri studenti. Ogni edizione ha previsto una fase didattica, con le guide online o scaricabili in pdf, e una fase di gioco, con un premio finale per le classi più virtuose. Il gioco a premi si è svolto in due modalità: test a risposta multipla per gli studenti singoli, e un elaborato di gruppo votato da una giuria o dal pubblico. Olojin ha dato supporto a IKEA anche per la stesura del regolamento.

L’idea in più

Ci è piaciuto dare a ogni edizione un tocco diverso, non solo nelle tematiche affrontate, ma anche nel meccanismo di gioco. Dalla riproduzione di una stanza con materiali di riciclo alla creazione di una ricetta sana e sostenibile, dalla scrittura di un racconto ambientato in una stanza di casa alla realizzazione di un giardino verticale, ogni anno l’elaborato di gruppo ha dato espressione a tutta la creatività delle classi.
Mobili e oggetti IKEA comparivano nella grafica senza alcun riferimento commerciale, dando al progetto l’immagine del brand.

 

IL RICICLO CREATIVO IN UNA STANZA


Ridurre gli sprechi e riciclare: la salvaguardia del pianeta inizia a casa. Nell’edizione 2013/14 i ragazzi hanno imparato a risparmiare le risorse con piccoli gesti quotidiani. Dopo il test a risposta multipla, il cui punteggio era calcolato da un algoritmo che considerava la partecipazione, la velocità nelle risposte e la loro esattezza, i ragazzi si sono sfidati a costruire il modello in scala di una stanza utilizzando soltanto materiali di riciclo. Le guide didattiche contenevano le planimetrie che sarebbero servite da guide per posizionare gli oggetti e gli elementi d’arredo in ogni stanza. Largo alla fantasia e al riciclo creativo!



LA SALUTE E LA SOSTENIBILITÀ NEL PIATTO


L’educazione alimentare è stata il tema dell’edizione 2014/2015, anno dell’Expo. Le guide didattiche, scritte dalla nostra redazione con il contributo di un biologo nutrizionista, hanno raccontato ai ragazzi non soltanto come costruire un pasto sano e bilanciato, ma anche come rispettare l’ambiente facendo la spesa. Nel gioco a premi, le classi si trovavano di fronte a una dispensa dalla quale avrebbero dovuto scegliere cinque ingredienti con cui comporre la propria ricetta. Ad ogni ingrediente erano assegnati tre punteggi secondo il grado di salute, sostenibilità e multiculturalità, che assieme componevano la valutazione della “spesa”, mentre le ricette sono state votate da una giuria, stupita e con l’acquolina in bocca.



LEGGI ANCHE

CADORO

BIALETTI